In mancanza di regole istituzionali che stabiliscano come devono comportarsi la buona matrigna e il buon patrigno per conquistare i figliastri e mantenere l’amore del partner, abbiamo chiesto alla psicologa Alessandra Lancellotti, esperta di dinamiche della famiglia, e responsabile del Centro Medico San Giorgio di Alessandria , di prepararci un decalogo che aiuti in questa complicata avventura.
1) Rispetta i figli del tuo compagno o della tua compagna come se fossero i tuoi e fatti rispettare da loro.
2) Stabilisci regole di convivenza chiare finché vivono con te.
3) Promuovi parità di trattamento sia educativo che di stile di vita fra figli di diversi matrimoni.
4) Non ingaggiare lotte inconsce con il genitore naturale.
5) Facilita e stimola buone occasioni di affiatamento e solidarietà fra figli di diversi matrimoni.
6) Considera i figli del tuo compagno un’occasione in più nella vita per dare, ricevere, imparare e insegnare, allargare il tuo orizzonte interno.
7) Prenditi la loro responsabilità serenamente e considerati parte importante del loro processo formativo e della loro vita.
8) Ricordati di non far ricadere le colpe dei padri e delle madri sui rispettivi figli.
9) Non dividere la famiglia nuova in clan e sottoclan, fomentando alleanze contro alleanze.
10) Evita accuratamente di creare delle Cenerentole o dei Cenerentoli e di mettere te stesso in quella condizione.

La Stampa, 7 febbraio 1989

Contatto rapido

Non sono disponibile al momento, ma potete lasciarmi un messaggio e vi risponderò al più presto. Grazie.

Se il cuore resta a casa Alessandra Lancellotti psicologo life coach psicoterapeutaigor mitoraj alessandra lancellotti mariella poli maria teresa morasso arte e psicanalisi genova museo diocesano